Glossario

Calandratura

È un trattamento meccanico a cui si sottopone il foglio di carta dopo la fabbricazione, al fine di aumentarne la compattezza e la lisciatura. Il trattamento è fatto per mezzo della calandra, sistema costituito da due o più cilindri rotanti in acciaio o ghisa tra i quali viene fatto passare il foglio di carta.

Carta

La carta è un insieme di fibre vegetali che si mantengono unite tramite legami naturali. Si distingue dal cartone o dal cartoncino principalmente per la grammatura, ossia il peso espresso in grammi al metro quadro. Si può ritenere che la carta comprenda fogli fino a grammatura 200 gr/m2.

Carta a secco

È la carta realizzata utilizzando cellulosa “fluff” a fibra lunga con un processo di produzione che non prevede l’utilizzo dell’acqua per creare i legami tra le fibre. La carta così ottenuta è particolarmente resistente e assorbente e può essere riutilizzata più volte. Le bobine jumbo sono destinate ai reparti di cartotecnica del Gruppo per essere trasformate in tovaglioli, tovaglie, asciugatutto e strofinacci oppure sono destinate ad altre aziende cartotecniche per essere usate anche nella produzione di assorbenti, wet wipes e imballaggi speciali.

 

Carta da riciclare / Carta da macero

È la carta che è già stata utilizzata per lo scopo per la quale è stata fabbricata e che viene riutilizzata nel ciclo produttivo.

Carta monolucida

È la carta realizzata utilizzando come materia prima carta da riciclare, cellulosa vergine o un mix delle due, destinata a industrie cartotecniche produttrici di sacchetti, carta regalo, carte accoppiate a polietilene o alluminio, tovaglie e altri imballaggi.

Carta paglia

È una carta realizzata utilizzando come materia prima le fibre contenute nella paglia. Il procedimento per ottenerla è stato inventato a Villa Basilica nel 1834 dal farmacista Stefano Franchi.

 

Carta tissue

È una carta realizzata utilizzando come materia prima la carta da riciclare, la cellulosa vergine o un mix delle due, destinata ai reparti converting del Gruppo o ad altre industrie cartotecniche, per essere trasformata in asciugatutto, carta igienica, asciugamani, tovaglioli, etc.

Carta velina

È un tipo di carta molto leggera e sottile, in genere traslucida che viene usata per imballaggi e lavori artistici.

 

Cartiera

È uno stabilimento industriale per la fabbricazione della carta.

Cartone

Il cartone si distingue dalla carta e dal cartoncino soprattutto per la grammatura. I cartoncini hanno una grammatura compresa tra i 200 e i 400 gr/m2, mentre i cartoni sono fogli superiori a 400 gr/m2 e possono raggiungere 1.110 gr/m2.

Cartoni per bevande

Contenitore per alimenti, formato da diversi strati di carta, polietilene e alluminio in grado di proteggere e allungare la vita del prodotto a scaffale.

Cartotecnica

Con il termine cartotecnica o trasformazione si identifica lo stabilimento industriale dedicato alla trasformazione delle bobine jumbo prodotte in cartiera in prodotti finiti destinati alla vendita.

Cassa aspirante

È un elemento della macchina continua che attraverso una pompa aspirante pulisce il feltro o la tela dai residui che si depositano sui suddetti supporti durante la produzione della carta.

Cassa d’afflusso

La cassa d’afflusso è il primo elemento di una macchina continua, da questa dipende la formazione del foglio e le caratteristiche meccaniche della carta. Prepara le fibre, miscelate con acqua, e le distribuisce sulla tela affinché si leghino tra loro per formare il foglio di carta.

Cellulosa

È la materia prima fibrosa utilizzata per la fabbricazione della carta e ottenuta sottoponendo a trattamento meccanico e chimico il legno.

 

Centro logistico

Fabbricato industriale destinato allo stoccaggio e spedizione dei prodotti finiti ai clienti.

 

Certificazione

Attestazione rilasciata da un ente competente a un’azienda che soddisfa un insieme di norme stabilite a livello internazionale. 

Colori primari

Sono il giallo, il magenta e il ciano e sono gli unici colori materiali capaci – se mescolati in quantità diverse tra loro – di riprodurre qualsiasi sensazione colorata ottenibile a mezzo stampa. Alla stampa dei tre colori primari si deve aggiungere il nero.

Confezionatrice

È la macchina usata per confezionare i prodotti finiti nei vari formati in modo che rispondano a determinate condizioni di commerciabilità e sicurezza.

Consumer

Il mercato consumer è relativo ai consumi effettuati dalle famiglie, attraverso i prodotti acquistati in negozi, discount, supermercati e ipermercati.

L'ultima news dal mondo Lucart

Un viaggio affascinante
Scopri le tappe della storia della carta
Clicca qui
Condividiamo il futuro
Scopri la storia del nostro Gruppo
Clicca qui