19 Maggio 2021

Lucart con l’Università della Basilicata per avvicinare i giovani al mondo del lavoro

Condividi su
Da anni Lucart collabora con istituzioni educative per favorire l’evoluzione delle competenze richieste dal mercato del lavoro e l’inserimento dei giovani nel tessuto produttivo territoriale. A coronamento della partnership avviata nel 2017 con l'Università della Basilicata, l'azienda ha previsto l'inserimento del dottorando Nicola Ciarfaglia presso lo stabilimento di Avigliano.

Nicola si unirà al reparto Qualità, Ambiente e Sicurezza dopo aver completato il dottorato di ricerca industriale dal titolo “Sviluppo di metodologie ecosostenibili per materiali innovativi ispirati alle fibre di cellulosa”. Ad Avigliano, il giovane avrà l’opportunità di continuare la sua attività nella ricerca e sviluppo di materiali sempre più ecocompatibili ed ecosostenibili, in linea con la vision aziendale.

“La sinergia tra il mondo delle Università e quello delle imprese è di importanza strategica per l’innovazione e lo sviluppo del Paese” - ha dichiarato Saverio Sarubbo, Direttore dello stabilimento di Avigliano. “Crediamo fortemente che un dialogo costante con il territorio possa generare ricadute positive per tutto l’ecosistema industriale. Per questo, ci impegniamo costantemente in attività di ricerca e sviluppo, sia con fornitori di caratura internazionale, sia con realtà territoriali di tipo istituzionale”.


La ricerca

Il Dottorato, finanziato dalla Regione Basilicata e consorziato allo scopo con il Dipartimento di Chimica e Biologia Adolfo Zambelli” dell’Università degli Studi di Salerno, ha coinvolto lo stabilimento di Avigliano e il Dipartimento di Chimica dell’Università della Basilicata nella ricerca di nuovi leganti, nelle prove su scala di laboratorio e nella conduzione e analisi delle prove industriali.

Ispirato dai principi della cosiddetta Green Chemistry, lo studio si è basato sulla ricerca di biopolimeri e sostanze di origine naturale idonei a essere utilizzati come reticolanti nel processo airlaid nello stabilimento di Avigliano, in modo tale da incrementare la biodegradabilità e la compostabilità della carta prodotta senza tuttavia compromettere le proprietà del prodotto finale in termini di resistenza alla trazione e caratteristiche fisiche (assorbenza, morbidezza, colore, odore).
Corporate, Partnership, Lucart People