17 Ottobre 2017

Installate 6 unità BoosTEK™ della Kadant Lamort

Condividi su
Dato il successo legato all'utilizzo di BoosTEKTM Performance Pack nella cartiera di Laval Sur Vologne, abbiamo deciso di applicare questa tecnologia innovativa con 5 nuove unità addizionali di Kadant Lamort, al fine di potenziare le performance dei nostri sistemi di screening a fessure installati negli altri stabilimenti del Gruppo.

Il BoosTEKTM sfrutta l'energia del flusso in pressione per amplificare la disgregazione del pannello di fibre che si forma, fino potenzialmente ad intasarlo, in corrispondenza del cestello. Questa tecnologia esclusiva aumenta in modo sostanziale le performances dello screen, ne aumenta la capacità, la rimozione dei contaminanti e la resa in fibra pulita.

Alain Lascar, direttore della tecnologia e del marketing della Kadant Lamort, riporta:

"I risparmi ottenuti sono significativi, e rendono questo upgrade delle linee molto conveniente, con un veloce ritorno sull'investimento" - ha commentato Alain Lascar, Direttore della tecnologia e del marketing della Kadant Lamort "Abbiamo ottenuto fino al 40% di riduzione del consumo energetico o fino al 65% di recupero della fibra, a seconda dell'area in cui si è focalizzato l'intervento". 

"Siamo lieti di annunciare la nostra collaborazione con Kadant" - conferma Franco Pasquini, Engineering Director di Lucart - "Gli avanzamenti tecnologici e le nuove idee sviluppate insieme, sono in linea con la filosofia di Lucart, in particolare in merito al risparmio energetico ed alla riduzione degli scarti, rispettando nel contempo i più alti standard quantitativi, che sono lo scopo ultimo dei prodotti a base della fibra di riciclo della Lucart".

L'installazione può essere effettuata sia sull'accettato che sullo scarto di qualsiasi screen, con un guadagno sia qualitativo che quantitativo.
La tecnologia del BoosTEK consente di reagire in modo intelligente alle esigenze dello screen sul quale è applicato, ottimizzando il flusso dell'impasto in modo da massimizzare le performances e la produzione.
Corporate, Investimenti