Lucart Group

Lucart ha effettuto un completo rebuilding di una macchina continua nello stabilimento francese di Laval sur Vologne.

 

E’ stata avviata con successo la macchina continua PM10 nello stabilimento Lucart di Laval sur Vologne a seguito di una significativa ricostruzione a cura di Toscotec. L’intervento ha aumentato la velocità della macchina dagli attuali 1300 mpm a 1600 mpm per la produzione di carta tissue di alta qualità da fibre vergini o riciclate.

La fornitura di Toscotec ha interessato la modifica delle sezioni feltro e tela, un nuovo monolucido in acciaio di 12 piedi di diametro con il relativo Sistema di alimentazione vapore ed estrazione delle condense e un nuovo pulper Broke sottomacchina. Lucart si è valsa dell’assistenza di Toscotec in tutte le fasi dell’intervento, dalla progettazione allo start-up.

Il nuovo monolucido in acciaio, ha sostituito il vecchio in ghisa. La maggiore capacità di evaporazione ha aumentato la capacità produttiva e l’isolamento delle testate ha permesso un ulteriore risparmio sul consumo di vapore.

Nel 2010 Toscotec aveva già fornito una pressa aspirante (diametro 1045 mm). Lucart ha deciso di continuare a collaborare con Toscotec trovando nella tecnologia offerta la giusta soluzione per propri bisogni di produttore leader di carte tissue.
"Questo investimento è un passo strategico per rafforzare la nostra presenza in Europa centrale e fa parte di una strategia integrata di riduzione del consumo di energia nel nostro processo di produzione della carta", ha dichiarato Massimo Pasquini, Amministratore Delegato di Lucart Group.
"Siamo felici di continuare a sostenere Lucart. La nostra tecnologia è il partner giusto per la Mission di Lucart che definisce la continua innovazione, qualità complessiva del prodotto, rispetto per l'ambiente e l'orientamento totale verso il cliente come valori fondamentali. La stessa Mission da cui Toscotec è chiaramente ispirata fin dalla sua fondazione. ", ha dichiarato Riccardo Gennai, Toscotec Spa.