Lucart Group

Non solo carta: dai cartoni per bevande nascono anche i dispenser!
Lucart presenta alla fiera Pulire un esempio di economia circolare mai realizzato prima in Italia



Grazie alla sostenibilità e all’innovazione di questo prodotto, Lucart si aggiudica l’importante premio Ecolabel UE


Visual Alpe

Porcari, 24 maggio 2017 – È possibile distribuire un prodotto in carta riciclata all’interno di un dispenser realizzato con materiali di recupero? Da oggi sì: è questa la case history di successo presentata da Lucart a Pulire, la più grande fiera della pulizia professionale in Italia, tra i principali eventi di settore a livello mondiale, a Verona dal 23 al 25 maggio.

Grazie al progetto Fiberpack®, il progetto innovativo e sostenibile nato dalla collaborazione con Tetra Pak®, Lucart è in grado di riciclare il 100% dei componenti di un cartone per bevande, destinando il 74% delle fibre di cellulosa alla produzione di prodotti in carta riciclata, e il rimanente 26%, composto dal 22% di polietilene e dal 4% di alluminio, alla realizzazione dell’AL.PE.®, un materiale di recupero destinato alle industrie che producono manufatti per l’edilizia, elementi per l’arredo urbano e oggetti di uso comune. Proprio con questo materiale, Lucart ha realizzato una gamma completa di dispenser per area washroom, unendo al concetto di sostenibilità i plus maggiormente richiesti dal mercato: semplicità maneggevolezza, design e affidabilità.
In questo modo Lucart ha raggiunto un importante obiettivo: offrire un prodotto di qualità superiore in carta riciclata all’interno di un dispenser ottenuto da materiali di riciclo, realizzando così un vero e proprio esempio di economia circolare dei cartoni per bevande.

“Circular economy, il futuro della produzione, del consumo e dell’intero ciclo di vita. Una sfida per le imprese e la collettività”: questo è il titolo del convegno, promosso da Afidamp (Associazione dei Fabbricanti e Distributori Italiani di Macchine, Prodotti e Attrezzi per la Pulizia Professionale e l'Igiene degli ambienti), che ha visto la partecipazione di Lucart con un intervento di Francesco Pasquini, Sales and Marketing Director della Business Unit Away From Home di Lucart.

“Abbiamo voluto portare un esempio concreto di innovazione sostenibile attraverso soluzioni che si contraddistinguono per originalità ed efficacia. Da due materie prime innovative nascono due gamme di prodotti, che unendosi in un unico sistema sono in grado di trasferire concretamente la sostenibilità del brand Lucart Professional nel business quotidiano dei clienti nel mercato Away From Home” ha dichiarato Francesco Pasquini, Sales and Marketing Director della Business Unit Away From Home di Lucart.

Grazie a questo progetto all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione, Lucart è stata selezionata da Ecolabel – che festeggia oggi i suoi primi 25 anni a livello europeo – come azienda vincitrice del premio Ecolabel nell’ambito della seconda edizione del premio nazionale Ecolabel UE. Ecolabel UE è il marchio di qualità ecologica dell’Unione Europea (Ecolabel UE) che contraddistingue prodotti e servizi che pur garantendo elevati standard prestazionali sono caratterizzati da un ridotto impatto ambientale durante l’intero ciclo di vita.

Lucart Professional ha ricevuto questo prestigioso riconoscimento per la categoria B, dedicata ai prodotti e/o servizi più innovativi dal punto di vista ambientale, in termini di design, utilizzo o iniziative intraprese.

“Siamo veramente orgogliosi di ricevere questo prestigioso riconoscimento che premia la nostra determinazione nel perseguire il modello di business circolare. Non a caso, nel 1998 siamo stati la prima azienda italiana a ottenere la certificazione Ecolabel e quindi a credere che la sostenibilità di un prodotto debba essere realizzata prendendo in considerazione l’intero ciclo di vita dello stesso” - ha dichiarato Guido Pasquini, Direttore Commerciale Lucart - “Ci auguriamo che la certificazione Ecolabel sia sempre più un punto di riferimento per questo tipo di economia”.